Moto Edge 30 Neo
ArticoliAnaliticaIl Qatar ha acquistato i Mondiali del 2022? Come la FIFA ha costruito uno sporco affare...

Il Qatar ha acquistato i Mondiali del 2022? Come la FIFA ha costruito uno sporco affare sul calcio

-

La Coppa del Mondo FIFA 2022 in Qatar è già iniziata, ma è stata preceduta da alcuni eventi interessanti, di cui vi parleremo in questo articolo.

Frode, violazioni dei diritti umani e sangue sulle bollette. La Coppa del Mondo si è svolta nonostante numerose polemiche e scandali. Non potrebbe essere altrimenti: la Coppa del Mondo di quest'anno è stata esaurita molti anni fa.

Ieri alle 18.00:2022 si è svolta all'Al-Bayt Stadium la prima partita della Coppa del Mondo FIFA XNUMX in Qatar, in cui i padroni di casa si sono incontrati con la squadra dell'Ecuador, dando il via a uno degli eventi sportivi più controversi della storia. Quest'anno non proverai vere emozioni calcistiche durante la più grande vacanza calcistica. Non possono sfondare il fetore della corruzione, degli scandali e delle violazioni dei diritti umani. Dicono che un pesce marcisca dalla testa, e questo è il problema, perché il capo del calcio è la FIFA, la federazione internazionale degli imbroglioni.

Leggi anche: L'arma della vittoria ucraina: Iris-T SLM - un moderno sistema di difesa aerea dalla Germania

Cinque decenni di corruzione

Dovrei scrivere un libro per raccontarvi tutti i dettagli della corruzione ai massimi livelli che ha portato il Qatar a ospitare la Coppa del Mondo FIFA. Pertanto, cercherò di concentrarmi sui traguardi più importanti che hanno permesso a un piccolo paese senza infrastrutture e cultura calcistica di convincere la dirigenza della FIFA a dargli la Coppa del Mondo.

Qatar-2022

La corruzione alla FIFA è un fenomeno che va avanti da oltre 48 anni, i cui inizi possono essere fatti risalire a Joao Avelange su larga scala. Il brasiliano ha assunto la presidenza nel 1974 e ha rapidamente unito il calcio alla politica. Ha costruito le sue attività sostenendo progetti di sviluppo giovanile e investendo in infrastrutture calcistiche nei paesi del terzo mondo. Il problema è che era difficile implementarli senza soldi. La FIFA aveva bisogno di un esperto di affari che potesse raccogliere fondi per lo sviluppo del business globale.

Qatar-2022

L'aiuto è arrivato nella persona del carismatico economista Joseph Blatter. Gli svizzeri stabilirono rapidamente partnership con Adidas e Coca Cola, guadagnando un sacco di soldi alla federazione attraverso contratti pubblicitari esclusivi. Nel mazzo di Blatter c'era una carta che, gettandola sul tavolo, può vincere ogni partita: la Coppa del Mondo.

Leggi anche: L'arma della vittoria ucraina: il sistema di difesa aerea NASAMS che protegge Washington

Soldi sporchi

Indipendentemente dal fatto che tu ami o meno il gioco, sarebbe sbagliato negare al calcio il titolo di fenomeno globale. Gli anni '1970 e '80 sono stati un periodo di molti cambiamenti sociali e culturali dinamici. D'altra parte, c'era molto da vincere su un pallone di cuoio, dall'immagine sulla scena internazionale ai tanti soldi. La FIFA aveva un forte appetito per l'arricchimento rapido, quindi ha dovuto collaborare con i pezzi grossi.

Nel 1976, i fascisti guidati da Jorge Videla salirono al potere in Argentina. La dittatura nel paese ha portato a una tragedia economica e tutte le manifestazioni di malcontento sono state represse dalle formazioni militari. Il mondo guardava con sospetto l'Argentina, quindi Videla aveva bisogno di migliorare in qualche modo la sua immagine. Facendo un accordo con il dittatore e permettendo che la Coppa del Mondo del 1978 si tenesse lì, Avelange dimostrò che la Coppa del Mondo era diventata una merce e che la FIFA era aperta a fare affari con qualsiasi feccia.

Leggi anche: L'arma della vittoria ucraina: sistema missilistico anticarro Stugna-P - i carri armati degli Orki non saranno travolti

La lotta per i voti

I paesi partecipanti si uniscono in una federazione:

AFC - Asia
CAF - Africa
CONMEBOL - Sudamerica
CONCACAF – Nord, Centro America e Caraibi
OFC - Oceania
Uefa - Europa

Ogni paese ha un voto, che è importante quando si elegge un nuovo presidente della federazione. La CONMEBOL sudamericana, che comprende i giganti del calcio Argentina e Brasile, ha solo 10 voti. Ci sono più di 30 voti di questo tipo nella CONCACAF, la federazione del Nord e Centro America e un intero gruppo di stati insulari nei Caraibi.Blatter e Avelange erano grandi uomini d'affari e si resero presto conto che le loro fortune e il loro mandato dipendevano dall'attrarre i voti di persone economicamente povere stati. Come? Offrire infusioni di denaro per lo sviluppo di programmi di supporto alle infrastrutture calcistiche locali.

Qatar-2022

Quando, nel 2001, fallì la ISL, società legata al fondatore dell'Adidas, l'idillio imprenditoriale iniziò a sgretolarsi e la FIFA perse gran parte dei suoi finanziamenti. Dopo un grave scandalo di corruzione che ha coinvolto l'ISL, Joao Avelange si è dimesso e Joseph Blatter ha assunto la carica di segretario generale. Lo svizzero ha sorpreso Avelange a prendere soldi per i diritti di marketing esclusivi dall'ISL, lasciando ad Avelange altra scelta che dimettersi e raccomandare Blatter come suo sostituto per evitare ripercussioni.

Leggi anche: Tutto sui droni MQ-9 Reaper della General Atomics

Lo scambio di voti è il miglior affare in FIFA

La terza figura chiave in questa storia è Jack Warner. Un politico estremamente cinico di Trinidad e Tobago ha assunto la carica di presidente della CONCACAF nel 1990, unendo molti paesi caraibici sotto l'idea di organizzare campionati del mondo nella regione. Le sue azioni sono state sostenute dal segretario della North American Football Association - Chuck Blazer. Questi funzionari, insieme a Blatter, formavano un circolo ristretto e la loro collaborazione era finalizzata all'obiettivo principale: estrarre quanti più soldi possibile dal calcio. È stato grazie alle loro azioni congiunte che è stato possibile elevare Blatter a un piedistallo e aprire la strada alla corruzione incontrollata.

Qatar-2022

Dopo che l'ISL ha cessato di essere una fonte illimitata di denaro, la FIFA ha dovuto trovare un nuovo modo di finanziare. Alla fine degli anni '1990, il calcio si era già trasformato in un business ben sviluppato. Ogni paese partecipante voleva assumere l'organizzazione della Coppa del Mondo, poiché ciò significava enormi flussi di cassa, contratti pubblicitari, incentivi turistici, espansione delle infrastrutture e, soprattutto, pagamenti di gestione.

La decisione sulla sede della prossima Coppa del Mondo viene presa dal Comitato Esecutivo della FIFA, composto da rappresentanti delle 24 federazioni affiliate. A porte chiuse diverse volte all'anno si svolgono riunioni in cui un gruppo dei più potenti dirigenti del mondo del calcio conduce le trattative commerciali che danno forma al calcio come lo conosciamo oggi.

Nel 2004 è stata presa la decisione di tenere la Coppa del Mondo in Sud Africa. E quattro anni dopo, Jack Warner, allora vicepresidente della FIFA, ricevette 10 milioni di dollari presumibilmente per sostenere la diaspora africana a Trinidad e Tobago. Il trasferimento è stato effettuato tramite FIFA direttamente da un conto sudafricano, con il 10% andato a Chuck Blazer. Certo, i discendenti degli schiavi africani nei Caraibi non hanno ottenuto nulla: i nove milioni che sono finiti nelle mani della Warner sono scomparsi nel nulla.

Leggi anche: Assassini silenziosi della guerra moderna: gli UAV militari più pericolosi

compresa la Coppa del Mondo

La FIFA ha deciso di spingersi ancora oltre nell'organizzazione della prossima Coppa del Mondo. Nel 2009, è stato annunciato che il comitato avrebbe votato per selezionare non uno, ma due paesi per ospitare i Mondiali del 2018 e del 2022. Vendi due eventi contemporaneamente: raddoppia l'opportunità di guadagnare.

Qatar-2022

Si sono scontrate due coppie di favoriti: Inghilterra e Russia e Stati Uniti e Qatar. L'Inghilterra era convinta che, essendo il paese considerato il padre del calcio moderno, la vittoria fosse garantita. Stadi moderni, potenzialità di marketing e, soprattutto, cultura calcistica hanno reso il voto una formalità per gli inglesi. Invece, la Russia aveva collegamenti di trasporto costosi e infrastrutture arcaiche, ma i rappresentanti della FIFA avevano uno stretto rapporto con... Vladimir Putin.

È stato lo stesso con la competizione nel secondo canestro. Gli Stati Uniti, sebbene non famosi per il calcio, avevano tutto per tenere un campionato fantastico. In Qatar il calcio era ancora agli inizi e la mancanza di stadi, hotel e una vera squadra ha rifiutato fin dall'inizio lo stato arabo. Anche le temperature molto elevate sono state una grande sfida, rendendo impossibile condurre il torneo ad alto livello.

Tuttavia, in entrambi i casi l'ovvio si è rivelato falso. La Russia e il Qatar sono passati da perdenti a ospitare il più grande evento del calcio mondiale.

Leggi anche: Armi della vittoria ucraina: i militari hanno molto apprezzato i Piorun MANPADS

Il campionato è venduto

È diventato ovvio che il voto equo era fuori discussione in questa situazione. I media internazionali hanno iniziato a pubblicizzare il caso di potenziale corruzione ei giornalisti hanno bombardato Blatter di domande scomode. L'uomo ha spiegato che questa è la fase di apertura di sfere ancora inaccessibili nel mondo del calcio. Nei suoi dolci discorsi, ha giurato che il caso non aveva nulla a che fare con la politica e che la FIFA non aveva mai preso soldi dagli organizzatori della Coppa del Mondo.

Qatar-2022

È qui che arriviamo all'ultimo antieroe della storia: Mohamed Bin Hamman, presidente della Confederazione calcistica asiatica di origine qatariota. È stato coinvolto in numerosi scandali di corruzione per l'acquisto di voti e ha svolto un ruolo chiave nella candidatura del Qatar a ospitare la Coppa del Mondo 2022. Bin Hamman è stato collegato alla corruzione di rappresentanti di Nigeria, Camerun e Costa d'Avorio, ognuno dei quali ha ricevuto 1,5 milioni di dollari per aver votato a favore del Qatar.

Per il Qatar l'organizzazione del campionato era un progetto statale. Non si trattava solo di opportunità per mostrarsi sulla scena internazionale e migliorare l'immagine del Paese, ma anche di fregare il naso agli Emirati Arabi Uniti, nella cui ombra il Qatar è stato per molti anni. I rappresentanti della delegazione del Qatar si sono recati in vari paesi membri e hanno semplicemente fatto i loro affari basandosi sull'acquisto di voti.

Un membro della Federcalcio cipriota, Marios Lefkaritis, ha "venduto" il suo voto al Qatar per 32 milioni di euro.Nove giorni prima del voto, l'ex presidente UEFA Michel P.Latini ha incontrato l'allora primo ministro francese Nicolas Sarkozy a una cena organizzata in occasione dell'arrivo della delegazione del Qatar. Al solenne evento, i signori hanno discusso di "questioni utili per il Paese". Poco dopo, un fondo immobiliare del Qatar ha acquistato il leggendario club francese Paris Saint-Germain, e le televisioni nazionali hanno acquisito i diritti per trasmettere le partite della Ligue 1. In un modo così "puro e raffinato", il Qatar si è comprato uno dei più schifosi club di calcio Mondiali nel mondo.

Qatar-2022

Costruire l'intera infrastruttura da zero ha richiesto un enorme lavoro da parte del Qatar. Per costruire gli stadi furono assunti appaltatori economici provenienti da paesi asiatici poveri. Si sospetta che diverse migliaia di lavoratori del Nepal siano morti mentre lavoravano in condizioni dure e pericolose, e l'intera portata della tragedia è sconosciuta, poiché il Qatar nasconde tutti i fatti e nega le accuse.

Le controversie sono causate anche dai severi e difficili requisiti per l'Occidente per partecipare al torneo. Divieto di alcol, discriminazione contro gli omosessuali, mancanza di strutture per i tifosi e disprezzo per i diritti delle donne sono solo la punta dell'iceberg. Le autorità del Qatar richiedono persino ai turisti di installare un'applicazione mobile che, secondo gli esperti, è in grado di estrarre e modificare i dati del proprietario dello smartphone.

Sfortunatamente, nonostante il boicottaggio internazionale, la FIFA rimane sorda e cieca. La federazione non può nemmeno muovere un dito perché le due parti hanno fatto un accordo anni fa e il Mondiale in Qatar è stato sommerso di soldi. Il mondo guarda con disgusto a un torneo corrotto ea un'organizzazione calcistica ancora più corrotta, e devo ammettere che per la prima volta - nonostante il mio grande affetto per il calcio - non ho voglia di seguire le partite. Inoltre, questo campionato mondiale di calcio si svolge sullo sfondo della guerra ucraino-russa, in cui, crediamo, l'Ucraina vincerà sicuramente.

Se vuoi saperne di più sulla corruzione in FIFA, ti consiglio (questa non è una pubblicità!) di guardare il documentario "Esposizione della FIFA" da Netflix poiché questo testo è basato su di esso. Ma tieni presente che dopo aver visto il film, non sarai mai più in grado di guardare il calcio allo stesso modo.

Leggi anche: 

Se vuoi aiutare l'Ucraina a combattere gli occupanti russi, il modo migliore per farlo è donare alle forze armate ucraine attraverso Salva Vita o tramite la pagina ufficiale NBU.

Yuri Svitlyk
Yuri Svitlyk
Il figlio dei Carpazi, un genio matematico non riconosciuto, un "avvocato" Microsoft, un pratico altruista, un uomo di sinistra

Altri articoli

Iscrizione
Avvisare su
ospite

2 Commenti
Quelli più recenti
I più grandicelli Il più popolare
Recensioni incorporate
Visualizza tutti i commenti

Popolare ora