ArticoliEquipaggiamento militareCosa hanno in comune la Pepsi e un jet da combattimento dell'esercito americano?

Cosa hanno in comune la Pepsi e un jet da combattimento dell'esercito americano?

-

Cosa hanno in comune la Pepsi e un jet da combattimento dell'esercito americano, chiedi? Un errore matematico di quasi 7 milioni. Incuriosito?

Sette milioni sono tanti per te? Beh, probabilmente dipende da cosa significano per te. Ma puoi presumere che quando si tratta di numeri in questo formato, stiamo parlando di qualcosa fuori dalla portata del lettore medio. Si scopre che milioni non sono sempre un problema, come ha scoperto un americano che ha cercato di vincere una causa contro la PepsiCo negli anni '1990. L'obiettivo era... il caccia AV-8 Harrier II dell'esercito americano. Sì, è un jet da combattimento dell'esercito americano. Né più né meno. Cerchiamo di capire tutto.

Leggi anche: Il sistema antidrone Smartshooter di Israele: cos'è e come funziona?

Pepsi e l'AV-8 Harrier II

Tutto è iniziato con un annuncio del 1996 in cui Pepsi-Cola, una delle più grandi aziende americane di snack e bevande gassate dell'epoca, promuoveva il suo nuovo programma di fidelizzazione negli Stati Uniti. Le regole della promozione "Pepsi Stuff" erano semplici: per l'acquisto di lattine di Pepsi appositamente contrassegnate, ricevevi punti che potevano essere scambiati con magliette, cappellini, borse, giacche e altri articoli con il logo del popolare prodotto. Poiché il marchio era molto popolare e la campagna di marketing mirava a mostrare quanto fosse "cool e giovane" la Pepsi (fu allora che apparve la famosa frase sulla cosiddetta "generazione Pepsi"), la promozione fu molto apprezzata. Ma questo non era abbastanza per i marketer.

L'annuncio di cui sopra durava solo 40 secondi e si concludeva con un messaggio secondo cui sette milioni di punti ti avrebbero portato... un caccia a reazione AV-8 Harrier II. È un combattente di ultima generazione.

Parlerò di questo combattente in modo più dettagliato di seguito, ma in breve, all'epoca era il combattente più figo. Era quasi fantastico perché la sua caratteristica più caratteristica era la capacità di effettuare decolli e atterraggi brevi e verticali (V/STOL), anche se durante queste operazioni poteva comportarsi come un normale aereo.

Questo aspetto, vale a dire la capacità di atterrare e decollare senza utilizzare una pista appositamente designata, è stato utilizzato nella pubblicità. Nel video, davanti all'edificio scolastico appare un caccia AV-8 Harrier II, che delizia tutti gli studenti, e il protagonista del video diventa l'adolescente più popolare del quartiere grazie all'aereo della Pepsi-Cola. "Batte l'autobus, vero?" aggiunge l'attore pubblicitario.

Naturalmente, la scena dell'atterraggio del jet AV-8 Harrier II è stata generata dal computer, ma l'iscrizione che per sette milioni di punti Pepsi puoi ottenere un vero jet da combattimento ha suscitato molto scalpore tra gli americani.

Pepsi

Lo spot della Pepsi attirò anche l'attenzione di John Leonard, all'epoca uno studente universitario di economia di 21 anni, a cui interessava solo un premio. Si disse: "Dal momento che l'Harrier può arrampicarsi così, perché non miro un po' più in alto dei tee?" Ha iniziato a raccogliere punti Pepsi giorno dopo giorno, ma in seguito ha deciso di fare qualcosa di diverso. Torneremo alla storia stessa. E prima, lascia che ti ricordi cos'è il caccia AV-8 Harrier II, che è diventato uno dei personaggi principali di questa storia.

Leggi anche: Armi della vittoria ucraina: armi antiaeree che proteggono i nostri cieli

Il fantastico McDonnell-Douglas AV-8 Harrier II

Nel 1980, la società McDonnell Douglas iniziò la ricerca sul progetto di una nuova modifica del velivolo di decollo e atterraggio verticale Harrier britannico, che ricevette il nome AV-8B Harrier II nella Marina degli Stati Uniti. La modifica è stata designata AV-8B+. Questo velivolo doveva essere utilizzato sia da grandi navi da guerra che da navi di minore cilindrata, fino alle navi portacontainer. Prima di tutto, si prevedeva di installare sull'AV-8B+ un radar per il controllo delle armi e garantire l'utilizzo di missili guidati anti-nave Sea Eagle e Harpoon, missili da crociera Tomahawk, bombe antisommergibile, nonché il nuovo AIM-120 missile guidato aria-aria.

Per compensare l'aumento del peso al decollo, l'aereo doveva essere equipaggiato con un motore turbofan Pegasus 11F-35 con una spinta di 10 kgf. Tuttavia, non avendo ricevuto il supporto ufficiale, la società McDonnell Douglas ha sospeso i lavori su questo progetto dopo qualche tempo.

AV-8B Harrier

Parallelamente a questo progetto, nell'autunno del 1984, McDonnell Douglas iniziò lo sviluppo di una variante VTOL (breve decollo e atterraggio verticale) da utilizzare come aereo da attacco notturno come parte del progetto Chip Knight. La principale differenza di questa opzione è l'uso di un sistema di ispezione termica nell'emisfero anteriore, un display a colori aggiuntivo sul cruscotto e occhiali protettivi per la visione notturna montati sul casco. Il primo volo dell'aereo da attacco notturno AV-8B Night Attack ebbe luogo il 26 giugno 1987 e nell'estate del 1988 fu adottato. Originariamente veniva fornito con un motore turbofan Pegasus 11-21 e alla fine del 1989 l'aereo ricevette un motore Peg più potenteasus 11-61 (spinta al decollo 11100 kgf). Tuttavia, non tutte le varianti proposte del velivolo AV-8B sono state implementate contemporaneamente.

AV-8B Harrier

Nel frattempo, nel febbraio 1992, l'Italia, la Spagna e gli Stati Uniti hanno firmato un accordo formale per sviluppare l'AV-8BHarrier II+, un caccia d'attacco marittimo che è una variante dell'aereo AV-8B equipaggiato con la ricerca Hughes AN/APG-65 radar.

La richiesta per l'AV-8B Harrier II+ proveniva dalla Marina spagnola, che nel marzo 1983 richiese 12 veicoli da combattimento designati EAV-8B. La Marina Militare Italiana ha ordinato nel maggio 1989 2 velivoli TAV-8B per l'addestramento dei piloti per 16 voli AV-8B Harrier II+, che dovevano essere effettuati dalla portaerei Giuseppe Garibaldi. Quando i TAV-1991B furono ricevuti nel settembre 8, la Marina Militare Italiana annunciò l'intenzione di aumentare la sua flotta di velivoli monoposto AV-8B Harrier II+ a 24 velivoli.

AV-8B Harrier

Anche il Corpo dei Marines degli Stati Uniti aveva bisogno dell'AV-8B Harrier II+: ha ricevuto sia nuovi velivoli che vecchie macchine aggiornate che erano già in servizio. L'AV-8B Harrier II+ è un velivolo d'attacco notturno e diurno dotato di radar che può essere utilizzato anche per attacchi anti-nave utilizzando missili Sea Eagle e Harpoon. L'aereo è equipaggiato con un motore F402-RR-408 con una spinta di 10 kgf, maggiori afflussi sul bordo d'attacco della radice dell'ala (LERX) e capacità migliorate per l'uso di missili aria-aria a medio raggio Sparrow e AMRAAM.

AV-8B Harrier

Anche l'attrezzatura che consente di eseguire missioni notturne è stata modernizzata: sensori a infrarossi (Forward Looking Infra-red (FLIR), dispositivi per la visione notturna, inclusi speciali occhiali per la visione notturna (NVG) e attrezzature speciali per la cabina secondo lo standard NVG. l'equipaggiamento è realizzato secondo lo standard HOTAS (Hands On Throttle And Stick) Vorrei che la nostra Air Force avesse un caccia così fantastico!

Leggi anche: "Neptunes" ha colpito l'incrociatore "Mosca": tutto su questi missili da crociera antinave

Il trucco con la ricerca di investitori

Ma torniamo al nostro evento del 1996. Sette milioni sembravano a Pepsi-Cola un numero di punti così astratto e irrealistico che l'azienda non pensava che qualcuno sarebbe stato in grado di acquistare così tante lattine di questa bevanda. Ebbene, si è scoperto che nel regolamento della promozione c'è una disposizione secondo la quale puoi avere solo una parte dei punti Pepsi necessari per ricevere un premio, e l'importo che non è sufficiente per ricevere, ad esempio, un berretto da baseball o una giacca, può essere rifornito con denaro reale. Funziona in modo simile nei moderni programmi fedeltà e molti clienti di catene di negozi o distributori di benzina apprezzano molto questa soluzione. Questo è stato scritto in caratteri piccoli nelle condizioni della promozione, che ha visto il 21enne John Leonard.

Pepsi

Ha deciso di approfittare della scappatoia nei regolamenti e acquistare i punti Pepsi mancanti a 10 centesimi al pezzo, con questo programma il costo del jet da combattimento sarebbe stato di circa $ 700 (attualmente $ 000 milioni). Considerando che il prezzo normale dell'aereo da attacco da combattimento AV-1,13 Harrier II a quel tempo era di $ 8 milioni, l'astuto studente americano avrebbe avuto l'opportunità di guadagnare molti soldi dalla società. Se, ovviamente, trova un acquirente sul libero mercato dei combattenti militari.

Non è difficile intuire che il povero studente non avesse 700mila dollari, quindi ha offerto a diverse persone di finanziare l'intero progetto in cambio di molti più soldi che si possono ottenere dalla Pepsi-Cola.

Alla fine, il 21enne è riuscito a convincere cinque investitori ad aderire al suo piano. Gli hanno dato i fondi necessari. John Leonard ha inviato i 15 punti raccolti da sé acquistando lattine di Pepsi alla sede dell'azienda, incluso un assegno di quasi $ 700, che soddisfaceva i requisiti delle regole del concorso. Nonostante Leonard abbia fatto tutto bene, l'aereo non è mai atterrato sul prato davanti a lui, come aveva sognato il nostro eroe.

Leggi anche: L'arma della vittoria ucraina: il complesso missilistico antiaereo Aspide

Battaglia giudiziaria per jet da combattimento

Anche se l'annuncio ha chiarito che sette milioni di punti ti avrebbero procurato il tuo jet militare AV-8 Harrier II, Pepsi-Cola ha rinnegato il suo impegno. Leonard era pronto per questo, quindi ha citato in giudizio la società. Pepsi-Cola era fiduciosa della vittoria in tribunale. Come commentò John Harris, all'epoca responsabile delle pubbliche relazioni dell'azienda: "Decine di milioni di americani e persone in tutto il mondo hanno visto l'annuncio, hanno capito la battuta e hanno riso. Solo il signor Leonard, dopo aver visto il video, ha assunto consulenti aziendali e avvocati e ha deciso di intentare una causa".

Il fatto che il premio principale - un jet da combattimento - fosse uno scherzo era la principale linea di difesa della Pepsi-Cola. Il giudice Kimba Wood, che si è occupato di questo caso, la pensava così (in seguito, la causa di Leonard fu soprannominata il "caso Pepsi Point"). È stato sottolineato che anche se l'annuncio fosse un'offerta, è difficile immaginare una situazione in cui una "persona ragionevole" possa credere che una società possa regalare un caccia militare del valore di oltre 23 milioni di dollari per una piccola somma. Tuttavia, alla Pepsi-Cola sono state tratte conclusioni. Ma inizialmente, Pepsi ha fatto appello al tribunale per dichiarare infondata la causa di Leonard. Ciò ha spinto Leonard a intentare una causa legale, rivendicando l'aereo. Allo stesso tempo, l'azienda ha aggiornato la sua pubblicità, aumentando ora il numero di punti necessari per ottenere un aereo da 7 milioni a 700 milioni.

Alla fine, la causa di Leonard si è conclusa con il tribunale che ha concesso un giudizio sommario a favore della Pepsi. La motivazione della sentenza recita: "I giovani immaturi raffigurati nell'annuncio sono candidati improbabili per i piloti. È difficile affidargli le chiavi dell'auto di suo padre, figuriamoci un jet da combattimento del Corpo dei Marines degli Stati Uniti come ricompensa.

Dato il ruolo ben documentato dell'AV-8 Harrier II di attaccare e distruggere bersagli di superficie e aerei, condurre ricognizioni e combattere altri velivoli, la rappresentazione del jet da combattimento come trasporto scolastico non è chiaramente seria. Anche ipotizzando che, come sostiene l'attore, il velivolo possa essere acquistato “in una forma che ne escluda la potenzialità per uso militare".

Ma la storia ha dimostrato che a volte anche le aziende non mantengono la parola data. In poche parole, mentono. Quindi dovresti fidarti della loro pubblicità?

Leggi anche: Recensione Bayraktar TB2 UAV: ​​che razza di bestia è questa?

"Pepsi, dov'è il mio aereo?" Netflix sta realizzando un mini-film documentario su Davide e Golia

Il tribunale ha deciso che l'annuncio non poteva essere considerato una vera offerta, perché non c'era alcun contratto vincolante tra Leonard e Pepsi-Cola. Tuttavia, si è ritenuto che, sebbene l'annuncio potesse essere ingannevole, alla fine non si era verificata alcuna frode in quanto la società non aveva incassato il suddetto assegno.

Pepsi

La compagnia ha continuato a trasmettere i suoi spot pubblicitari, ma questa volta 700 milioni di punti Pepsi e la scritta "Joke" sono apparsi nella scena dell'atterraggio del caccia davanti all'edificio scolastico.

Il caso dei punti Pepsi illustra perfettamente come a volte sia difficile immaginare i grandi numeri e il loro reale peso. Gli importi di molte delle transazioni di cui sentiamo parlare nel mondo della tecnologia (come l'acquisto Twitter Elon Musk per 44 miliardi di dollari USA), sembrano alla persona media virtuali e così lontani dalla realtà che è difficile prenderli sul serio. Perché sai, che tipo di "persona intelligente" comprerebbe un social network per l'importo per il quale puoi acquistare 880 appartamenti nella mia nativa Kharkiv.

Sebbene un tempo il 21enne John Leonard non fosse in grado di sconfiggere la società, molti commentatori del caso erano d'accordo con lui. Netflix ha deciso di presentare il processo a un pubblico più ampio creando un mini-film documentario su di esso. La serie, con il querelante, i rappresentanti della Pepsi-Cola che hanno rappresentato la società nella causa di 26 anni e gli avvocati che hanno partecipato al processo, apparirà sulla piattaforma il 17 novembre. Sarà interessante!

Leggi anche: 

Se vuoi aiutare l'Ucraina a combattere gli occupanti russi, il modo migliore per farlo è donare alle forze armate ucraine attraverso Salva Vita o tramite la pagina ufficiale NBU.

Yuri Svitlyk
Yuri Svitlyk
Il figlio dei Carpazi, un genio matematico non riconosciuto, un "avvocato" Microsoft, un pratico altruista, un uomo di sinistra

Altri articoli

Iscrizione
Avvisare su
ospite

0 Commenti
Recensioni incorporate
Visualizza tutti i commenti

Popolare ora