Moto Edge 30 Neo
ArticoliEquipaggiamento militareL'arma della vittoria ucraina: il sistema di difesa aerea francese Crotale

L'arma della vittoria ucraina: il sistema di difesa aerea francese Crotale

-

Francia oggi annunciato sul trasferimento in Ucraina di due batterie di moderni sistemi di difesa aerea Crotale. Considereremo di cosa sono capaci in questo articolo.

La situazione degli ultimi giorni ha dimostrato che l'Ucraina ha un disperato bisogno di complessi missilistici antiaerei per proteggere lo spazio aereo. Missili da crociera e balistici, droni kamikaze sono diventati un vero problema per le pacifiche città e villaggi ucraini. I leader dell'Ucraina hanno ripetutamente chiesto aiuto ai loro partner occidentali e sembra che finalmente ci abbiano ascoltato. Ecco perché la Francia ha deciso di fornire alle forze armate ucraine le più recenti attrezzature di difesa aerea. Stiamo parlando dei sistemi missilistici antiaerei Crotale che ci aiuteranno a combattere contro missili nemici, aerei e droni kamikaze.

Crotale

È noto che la parte francese fornirà all'Ucraina i sistemi antiaerei Crotale nella versione più moderna di Crotale NG, sviluppata negli anni '90. Conosciamo questo SAM in modo più dettagliato.

Leggi anche: L'arma della vittoria ucraina: il complesso missilistico antiaereo Aspide

La storia della creazione del sistema di difesa aerea Crotale

Il sistema missilistico antiaereo Crotale appartiene ai sistemi a corto raggio. Inizialmente, questo SAM è stato creato per le esigenze del Sud Africa. Nel 1964, il Sud Africa ordinò alla società Thomson-Houston (poi Thomson-CSF e ora Thales) di sviluppare un sistema di difesa puntuale. Lo sviluppo è stato finanziato principalmente dal Sud Africa e in parte dal governo francese. Il sistema è stato sviluppato alla fine degli anni '1960 ed è stato consegnato in Sud Africa tra il 1971 e il 1973. Il nome locale di questo SAM è Cactus. L'aviazione francese ordinò presto questo sistema per la difesa dell'aeroporto, chiamandolo sistema Crotale. È entrato in servizio nel 1972 e nel 1978 erano state consegnate 20 batterie.

Crotale è uno dei sistemi di difesa aerea di maggior successo mai creati. Questo sistema di difesa aerea è ancora in fase di sviluppo ed è in produzione da oltre 40 anni. È stata creata un'ampia gamma di modifiche, esiste sia una versione mobile che una nave. Attualmente, questo sistema di difesa aerea è in servizio con 15 paesi.

Crotale

Crotale è un sistema di difesa puntuale progettato per proteggere strutture critiche come aeroporti, basi militari, depositi di munizioni, ecc. Crotale è stato creato per combattere una varietà di bersagli aerei nella gamma di altitudini medie, basse ed estremamente basse.

La Crotale Acquisition and Coordination Unit (ACU) si basa sul telaio blindato Hotchkiss P4R 4 × 4. Il sistema di difesa aerea è dotato di un radar di cattura, quindi può rilevare bersagli, tracciarli e identificarli (sistema casa-alieno). L'ACU può rilevare fino a 30 bersagli e tracciarne 12 contemporaneamente. Il raggio di rilevamento è di 18,4 km. Il raggio di rilevamento è di 17 km.

Crotale

Una tipica batteria Crotale è composta da due o tre veicoli TELAR e un veicolo radar. TELAR e l'unità di raccolta e coordinamento delle informazioni sono collegati tramite cavi. Sono inoltre supportati da macchine per la manutenzione e il supporto. Ricaricare tutti e quattro i missili richiede 2 minuti. Crotale è disponibile in diverse varianti.

Leggi anche: "Neptunes" ha colpito l'incrociatore "Mosca": tutto su questi missili da crociera antinave

Varianti del sistema di difesa aerea Crotale

Nel corso degli anni sono state sviluppate diverse modifiche al sistema di difesa aerea Crotale. Ecco una breve descrizione di ciascuno di essi:

  • Crotale 1000. Questo è il sistema di difesa dei punti di base di Crotale basato sul veicolo corazzato P4R 4 × 4. Esiste anche una versione trainata per la difesa aerea di oggetti fissi. TELARS e ACU sono interconnessi tramite cavi. Apparso nel 1969.
  • Crotale 2000. Questa versione è apparsa nel 1973. Ha un canale TV aggiuntivo, che ha consentito una migliore ricezione e tracciamento.
  • Crotale 3000. La versione è apparsa nel 1978. Il Crotale 3000 ha funzionalità di tracciamento avanzate aggiuntive con la funzione di tracciamento automatico della TV aggiunta.
  • HQ-7, copia cinese. Nel 1978-1979, la Cina ha importato alcuni sistemi Thomson-CSF Crotale per la valutazione e il reverse engineering. Il primo clone cinese è stato prodotto nel 1983. La sua produzione iniziò alla fine degli anni '1980. A volte è anche chiamato sino-crotale.
  • Shahab Tagheb, un sistema missilistico antiaereo iraniano a corto raggio. È stato introdotto nel 1999. È noto che questo sistema missilistico antiaereo è stato sviluppato con il supporto della Cina e attraverso il trasferimento della tecnologia HQ-7.
  • Shahina, una versione sviluppata per l'Arabia Saudita. È apparso nel 1980. Nel 1975, l'Arabia Saudita ha ordinato un certo numero di questi sistemi missilistici. Tuttavia, lo Shahine si basa sul telaio del carro AMX-30 e ha una mobilità migliorata e una protezione dell'armatura significativamente migliore. Il suo ruolo principale era quello di fornire una difesa aerea completamente mobile per le unità corazzate meccanizzate.
  • Crotale 4000. I cavi di collegamento tra le unità sono stati sostituiti da una linea radio per la trasmissione dati. TELARS può essere localizzato fino a 3 km dall'unità di raccolta e coordinamento. E fino a 10 km tra le ACU più vicine. Il radar ha mezzi avanzati di contromisure elettroniche.
  • Crotale 5000. Questa è una modernizzazione dei sistemi francesi di Crotale. È apparso nel 1985. Questo sistema include un localizzatore ottico. Il sistema di difesa aerea dispone anche di un radar avanzato con un raggio di rilevamento di 18 km.
  • Crotale NG (Prossima Generazione). Questa versione è apparsa nel 1990. Questa è una versione pesantemente rielaborata del Crotale di base. I missili hanno un raggio di volo di 11 km, una velocità massima di Mach 3,5 e un raggio di attacco di 8 m Inoltre, i missili sono più manovrabili. Il radar e il sistema antincendio sono stati migliorati, ogni singolo TELAR è in grado di operare autonomamente. Può essere montato su un rimorchio trainato a 3 assi o su vari telai.
  • Crotale Mk3 è l'ultima modifica di Crotale NG. Apparso nel 2008. Il razzo è stato migliorato. Il sistema di difesa aerea ha una portata di 16 km e può raggiungere obiettivi fino a 9 km di altitudine. Il sistema ha un nuovo radar di sorveglianza.

Oggi parleremo delle ultime due modifiche.

Leggi anche: L'arma della vittoria ucraina: Iris-T SLM - un moderno sistema di difesa aerea dalla Germania

Quali compiti può svolgere il sistema di difesa aerea Crotale NG?

L'ultima versione del Crotale NG (Next Generation) è un sistema di difesa aerea multisensore a corto raggio per tutte le stagioni sviluppato da Thales Air Defense (ex Thomson-CSF Airsys).

La missione di questo sistema è la difesa permanente o semipermanente di strutture critiche in prima linea o unità militari, nonché di singole aree, contro minacce aeree come aerei ad ala fissa, elicotteri d'attacco, missili da crociera, missili tattici e -attacchi di saturazione della portata.

Crotale

Il sistema Crotale NG fornisce valutazione della situazione aerea e delle minacce, raggio di rilevamento esteso, identificazione familiare-estranea, rilevamento di bersagli multipli e cattura e tracciamento automatici del bersaglio in tutte le condizioni atmosferiche. La possibilità di condividere i dati garantisce l'integrazione di Crotale NG nello schema globale di difesa aerea.

Una suddivisione di quattro installazioni Crotale NG opera in modalità coordinata utilizzando lo scambio automatizzato di dati tra computer. Secondo la valutazione della minaccia e l'ubicazione relativa delle quattro installazioni, il complesso colpisce l'obiettivo dalla posizione migliore.

Leggi anche: L'arma della vittoria ucraina: il sistema di difesa aerea NASAMS che protegge Washington

Progettato e sviluppato da Crotale NG

Il sistema di difesa aerea Crotale NG modernizzato è entrato in produzione nel 1990 ed è in servizio con l'esercito finlandese (20 sistemi), nonché con l'aviazione francese (12 sistemi installati nei rifugi) e la marina francese.

Thales ha firmato un contratto con la Grecia nel giugno 1999 per 11 sistemi Crotale NG, nove per l'Air Force e due per la Marina. Il sistema è stato venduto anche all'Arabia Saudita e all'Oman.

Crotale

Nel febbraio 2000, Talete e Samsung ha ricevuto un contratto congiunto per il programma K-SAM Pegasus (Chun Ma) per la Repubblica di Corea (basato su un missile terra-aria coreano). Il contratto prevedeva la produzione di 48 sistemi di sorveglianza e antincendio Crotale NG e un altro contratto è stato aggiudicato nel dicembre 2003.

Nel marzo 2001, Thales Air Defense (ex Shorts Missile Systems) si è aggiudicata un contratto per la produzione del missile VT1. Nel giugno 2018, le forze di difesa finlandesi hanno testato con successo il cannone live Crotale NG integrato con l'avanzata termocamera Thales Catherine XP.

Leggi anche: L'arma della vittoria ucraina: sistema missilistico anticarro Stugna-P - i carri armati degli Orki non saranno travolti

Sistema di difesa missilistica Crotale NG

Il sistema di difesa missilistica Crotale NG include sensori radar e infrarossi per garantire il miglior tracciamento dei bersagli aerei. Vari sottosistemi sono integrati in un'unica macchina, rendendo Crotale una piattaforma di movimento stabile e compatta.

Crotale

La gamma di azioni che il sistema può eseguire include il rilevamento, l'intercettazione e la risposta alle minacce nemiche come veicoli aerei senza pilota, missili, aerei ed elicotteri. Il sistema missilistico può proteggere oggetti fissi o mobili di infrastrutture militari e civili dalle minacce aeree.

L'ultimo aggiornamento di Crotale NG include una termocamera avanzata per immagini affidabili in tempo reale giorno e notte.

Crotale

Il peso della parte di combattimento del sistema di difesa aerea è di 14 kg. Il sistema d'arma può lanciare una testata a una velocità massima di Mach 3,5 per ingaggiare bersagli fino a 11 km di distanza.

È noto che il sistema di protezione Crotale NG è già utilizzato da Finlandia, Francia, Grecia, Arabia Saudita, Oman e Corea del Sud.

Leggi anche: Tutto sui droni MQ-9 Reaper della General Atomics

Quali missili sono in servizio?

Il sistema di difesa aerea Crotale NG è dotato di un missile terra-aria a corto raggio VT-1, progettato sia per il dispiegamento terrestre che marittimo.

Un razzo standard è lungo 3 m, pesa 84,5 kg ed è dotato di un motore a razzo solido. È lui che fornisce al razzo una velocità massima di Mach 3,5 (1190 m/s) e un raggio di volo di 11 km. Il missile può colpire elicotteri, aeroplani, missili da crociera, missili aria-superficie e missili anti-radiazioni. Il raggio di tiro minimo è di 500-700 m Può raggiungere bersagli ad un'altezza di 5,5 km. Il missile ha una testata altamente esplosiva (HE-FRAG) del peso di 15 kg con spolette a contatto e senza contatto. La probabilità di colpire un missile è dell'80%. Se due missili vengono lanciati sullo stesso bersaglio, la probabilità di colpire è del 96%.

 

Crotale VT1

Il missile VT-1 ha un alto livello di manovrabilità, può muoversi a una velocità di Mach 3,5, che consente di coprire 8 km in 10,3 secondi.

I sensori radar ed elettro-ottici vengono utilizzati per la guida in linea di vista. Il missile è armato con una testata di azione mirata di esplosione e frammentazione, che viene avviata da un detonatore a radiofrequenza senza contatto. La testata fornisce un raggio di esplosione di 8 m.

L'unità di controllo e sorveglianza del fuoco del sistema missilistico di difesa aerea è dotata di una suite multisensore, che include elettro-ottica passiva e radar con un sistema di contromisure elettroniche integrato per ingaggiare bersagli aerei nelle condizioni avverse di una densa guerra elettronica e di ambienti ostili su il campo di battaglia, la guerra nucleare, biologica e chimica, il fumo e la polvere

Crotale

La suite di sensori include un radar Doppler a impulsi in banda S in grado di eseguire sorveglianza di settore, funzioni di ricerca al volo e dispone di un'antenna IFF incorporata. Le caratteristiche dell'ECCM includono lobi laterali bassi, risposta in frequenza, compressione degli impulsi, CFAR (tasso di falsi allarmi costante) e altro ancora. Il raggio d'azione è di 20 km con copertura altimetrica da 0 m a 5000 m.

Il radar Doppler in banda Ku LWT a impulso singolo sul sistema missilistico ha un'ampiezza del fascio di 1,20° e una portata fino a 30 km.

Il sistema di tracciamento ottico-elettronico include una termocamera con un doppio campo visivo e ingrandimento elettronico che fornisce 8,1 o 2,7° in azimut e 5,4 o 1,8° in angolo di visione. Autonomia fino a 19 km.

Crotale

La telecamera CCD per luce diurna ha un campo visivo di 2,4° in azimut e 1,8° in angolo di visione. Il raggio di rilevamento della telecamera è fino a 15 km. Un localizzatore a infrarossi installato sotto la telecamera CCD viene utilizzato per tracciare i missili.

Tutte le funzioni, dal rilevamento del bersaglio al tracciamento, sono automatizzate per ottenere tempi di reazione ridotti. Il tempo di reazione è in genere di sei secondi tra il primo rilevamento e il lancio del missile. Dopo il lancio del missile, il software operativo seleziona il miglior sensore di tracciamento del missile in base ai dati ricevuti da tutti i sensori. L'operatore ha la possibilità di sostituire il sensore selezionato automaticamente dal software.

Leggi anche: Assassini silenziosi della guerra moderna: gli UAV militari più pericolosi

Sistema di difesa aerea a lungo raggio Crotale Mk3

Thales ha sviluppato il Crotale Mk3, l'ultima variante a lungo raggio del Crotale NG. Il Crotale Mk3 ha una portata massima effettiva di 16 m e un'altitudine di 000 m Alimentato dal nuovo radar di sorveglianza multibeam Shikra 9D (derivato dal radar di ricerca SMART-S Mk000 di Thales Paesi Bassi), il Crotale Mk3 forma il sistema Thales Multishield progettato per proteggere oggetti critici e teatri di guerra.

Crotale

Il Crotale Mk3 è stato testato per la prima volta nel febbraio 2007 presso la gamma missilistica DGA Center d'Essais des Landes (CELM) a Biscarrosse, nel sud-ovest della Francia. Ha intercettato e distrutto il bersaglio a una distanza di oltre 14 metri. Nel gennaio 000, un sistema missilistico Crotale Mk2008 ha intercettato e distrutto con successo un UAV Banshee a un'altitudine di 3 me una portata di 970 m in combattimento in 8 secondi. Durante la seconda fase del tiro di prova, il Crotale MK000 ha distrutto un bersaglio che volava a un'altitudine di 11 me a una distanza di 3 m.

Leggi anche: Confronto tra F-15 Eagle e F-16 Fighting Falcon: pro e contro dei caccia

Le principali caratteristiche del complesso

  •  Gamma di danni: 500-10 metri
  • Altezza della lesione: 15-6000 metri
  • Colpisce bersagli che volano a una velocità fino a 1800 km/h
  • Numero totale di missili: 8
  • Peso del razzo: 73 chilogrammi
  • Tipo di testata: frammentazione, azione direzionale
  • Peso della testata: 14 kg
  • Guida missilistica: radiocomando o ottica.

Leggi anche: Armi della vittoria ucraina: i militari hanno molto apprezzato i Piorun MANPADS

Perché l'Ucraina ha così tanto bisogno di sistemi di difesa aerea e missilistica?

La risposta sembra essere ovvia, ma i militari e gli esperti ucraini e occidentali discutono da mesi su quali sistemi di difesa aerea siano i più efficaci nel respingere gli attacchi russi, date tutte le specifiche tecnologiche e di altro tipo della guerra russa contro l'Ucraina. Le opinioni divergono. Il fatto è che i sistemi di difesa aerea sono efficaci nella lotta contro aerei ed elicotteri, ma con i missili, e soprattutto con i droni kamikaze, tutto è molto più difficile.

Per quanto riguarda i missili, ci sono molti fattori che possono influenzare l'efficacia della loro distruzione: sia il tipo di missili che la distanza da cui sono stati lanciati. Ad esempio, nella mia nativa Kharkiv, la difesa aerea ha avuto problemi con Iskander e S-300 modernizzati a causa della posizione ravvicinata dei lanciatori. I razzi volano verso di noi per un periodo di tempo molto breve, solo da 30 a 45 secondi. È quasi impossibile abbatterli, anche se i nostri sistemi di difesa aerea hanno dimostrato che a volte è possibile.

I droni Kamikaze sono diversi. In primo luogo, spendere costosi sistemi di difesa aerea per abbattere droni "economici" non è economicamente redditizio, ma è necessario. In secondo luogo, i droni possono essere gestiti in altri modi. Questi possono essere radar mobili, sensori SIGINT (Signal Intelligence), sensori elettrici ottici e persino sensori acustici. Ci sono anche sistemi di impressione dei droni: una presa GPS, barriere per droni sotto forma di impressione radioelettronica. Possono anche essere catturati con le reti. È ancora possibile colpire i droni con laser ad alta energia. Non sto parlando di EW ad alta potenza. Non abbiamo assolutamente nulla di tutto quanto sopra. E nessuno ce l'ha per intero, perché questo è un nuovo tipo di guerra. Ecco perché li hanno battuti più che possono.

Quindi, abbiamo un disperato bisogno di attrezzature per la difesa aerea e missilistica in qualsiasi forma. Più ce ne saranno, più efficace sarà la protezione delle nostre città e villaggi, nonché delle infrastrutture critiche. Il sistema di difesa aerea francese Crotale tornerà sicuramente utile, quindi sinceri ringraziamenti alla Francia da tutto il popolo ucraino.

Leggi anche: 

Gli invasori non hanno nessun posto dove sfuggire alla punizione. Crediamo nella nostra Vittoria! Morte ai nemici! Gloria all'Ucraina! Gloria alle Forze Armate!

Se vuoi aiutare l'Ucraina a combattere gli occupanti russi, il modo migliore per farlo è donare alle forze armate ucraine attraverso Salva Vita o tramite la pagina ufficiale NBU.

Yuri Svitlyk
Yuri Svitlyk
Il figlio dei Carpazi, un genio matematico non riconosciuto, un "avvocato" Microsoft, un pratico altruista, un uomo di sinistra

Altri articoli

Iscrizione
Avvisare su
ospite

0 Commenti
Recensioni incorporate
Visualizza tutti i commenti

Popolare ora