Root NationНовиниGiornale informaticoLe città europee trasferiscono generatori agli ucraini

Le città europee trasferiscono generatori agli ucraini

-

Questo inverno, l'Ucraina si è trovata sull'orlo di un disastro umanitario a causa degli intensi attacchi missilistici della Russia contro le infrastrutture energetiche del paese. Circa 10 milioni di cittadini vivono senza elettricità, mentre in diverse regioni è già iniziata la neve e la temperatura in alcune regioni scende fino a -10°C.

Per il governo ucraino la priorità è ripristinare la rete elettrica nel Paese, per la quale ha chiesto aiuto all'Europa. Il Parlamento europeo, insieme all'organizzazione internazionale Eurocities, che riunisce decine di grandi città europee, si è offerto di fornire all'Ucraina generatori elettrici per aiutare i cittadini ad affrontare questo inverno. La nuova iniziativa consentirà la consegna di questi generatori "in pochi giorni". Riceveranno, prima di tutto, aree in cui non c'è elettricità, riscaldamento e acqua potabile a causa dei continui bombardamenti.

Oscuramento

"Vogliamo trasformare le nostre parole in fatti (...) Gli ucraini hanno affrontato una vera emergenza nel settore energetico", ha detto il capo del Parlamento europeo, Roberta Metzola. - Il Parlamento europeo ha dimostrato una straordinaria solidarietà con l'Ucraina sul fronte umanitario, militare e finanziario. Ora hanno bisogno di un supporto pratico per sopravvivere all'inverno".

Ha anche aggiunto che i generatori ripristineranno l'energia di base nelle case, negli ospedali e nelle scuole. Anche l'approvvigionamento di acqua pulita può essere ripristinato. Il capo di stato maggiore dell'Ufficio del Presidente dell'Ucraina Andriy Yermak ha affermato che "la velocità della distruzione supera la velocità del recupero"‎ e "il rischio di un blackout completo è molto alto".‎

Oscuramento

Non è stato specificato il numero di generatori che verranno inviati in Ucraina, ma il presidente dell'organizzazione Eurocities, Dario Nardella, ha affermato che ciascuna delle 200 città invierà più di un generatore. Non appena una delle città europee manifesterà interesse a partecipare, verrà avviata la procedura.

Oscuramento

Il capo del Parlamento europeo ha riferito che stanno lavorando con la Commissione europea sulla possibile attivazione del meccanismo di protezione civile. In precedenza, l'UE ha già fornito 500 generatori attraverso lo stesso meccanismo e altri 300 sono stati finanziati nell'ambito degli aiuti umanitari. "Ma, ovviamente, è necessario molto di più, dati i danni attualmente esistenti", ha affermato Janez Lenarchych, commissario europeo per gli aiuti umanitari e la gestione delle crisi.

La maggior parte di questi aiuti viene convogliata attraverso tre centri nelle vicine Polonia, Slovacchia e Romania, a cui si consiglia anche di prepararsi a possibili ondate di rifugiati in inverno.

Puoi aiutare l'Ucraina a combattere contro gli invasori russi. Il modo migliore per farlo è donare fondi alle forze armate ucraine attraverso Salva Vita o tramite la pagina ufficiale NBU.

Leggi anche:

Altri articoli

Iscrizione
Avvisare su
ospite

0 Commenti
Recensioni incorporate
Visualizza tutti i commenti

Iscriviti per gli aggiornamenti

Popolare ora