Root NationНовиниGiornale informaticoNAZK ha incluso la Banca Raiffeisen austriaca nell'elenco degli sponsor di guerra

NAZK ha incluso la Banca Raiffeisen austriaca nell'elenco degli sponsor di guerra

-

L'Agenzia Nazionale per la Prevenzione della Corruzione (NACP) ha inserito il gruppo bancario austriaco Raiffeisen Bank International nell'elenco delle banche internazionali sponsor guerra È uno dei maggiori gruppi bancari austriaci, che opera in 14 paesi dell'Europa centro-orientale e serve circa 17,2 milioni di clienti.

Il motivo per aggiungere la Banca Raiffeisen all'elenco degli sponsor internazionali della guerra non era solo il fatto che dopo l'invasione su vasta scala della Federazione Russa in Ucraina, la banca ha continuato lavoro in Russia, ma anche il fatto di aver riconosciuto ufficialmente i cosiddetti "DNR" e "LNR".

NAZK ha incluso la Banca Raiffeisen austriaca nell'elenco degli sponsor di guerra

Raiffeisen opera a Mosca dal 1996 ed è inclusa nell'elenco delle banche russe di rilevanza sistemica, ovvero è una struttura piuttosto importante per la Federazione Russa. Oltre ad essere una delle poche banche europee ancora operanti in questo mercato, la banca ne ha anche approfittato sanzioni, che ha portato al ritiro dei suoi concorrenti dal mercato russo. Oggi Raiffeisen è uno dei canali finanziari più importanti in cui le entità commerciali russe effettuano operazioni in valuta estera.

Pertanto, la banca riceve enormi profitti e poi finanzia il bilancio del paese aggressore con le sue tasse. Nell'autunno dello scorso anno, la segnalazione ha mostrato che nel 790 ° trimestre La banca russa Raiffeisen ha battuto il record di utile netto, guadagnando 4 milioni di euro, il che significa un aumento di 70 volte rispetto all'anno precedente. Quasi il XNUMX% dell'utile netto dell'intero gruppo è ricaduta sulla controllata russa.

NAZK ha incluso la Banca Raiffeisen austriaca nell'elenco degli sponsor di guerra

Lo scorso anno l'unità russa ha versato al bilancio del Paese 559 milioni di euro, pari al costo di circa 95 missili Kalibr, con i quali lo stato terrorista spara regolarmente contro i pacifici ucraini città.

Inoltre, Raiffeisen riconosce ufficialmente le cosiddette "repubbliche popolari" di Donetsk e Luhansk attraverso il suo ufficio di rappresentanza russo e fornisce persino condizioni di credito favorevoli agli occupanti russi, ricompensando di fatto i militari russi per i loro crimini di guerra. E un altro dettaglio: la banca giocherà con quella russa propaganda, definendo la guerra una "operazione militare speciale".

Banca nazionale dell'Ucraina rileva la mancanza di progressi nel modo di prendere decisioni in merito all'uscita della banca dal mercato russo. Al contrario, Raiffeisen Bank rimane un partecipante attivo in questo segmento e compete per aumentare il portafoglio crediti. Pertanto, tutti questi fatti e la continuazione delle operazioni della Banca Raiffeisen in Russia possono essere tranquillamente definiti sostegno diretto e sponsorizzazione del terrorismo.

Leggi anche:

fontenazk

Altri articoli

Iscrizione
Avvisare su
ospite

0 Commenti
Recensioni incorporate
Visualizza tutti i commenti

Iscriviti per gli aggiornamenti

Popolare ora